LETTERA DEL PRESIDENTE REGIONALE SLOW FOOD

All’Ill. mo Sig. Presidente della Regione Puglia On. Nichi Vendola         

                 

 

All’Ill. mo Sig. Presidente della Provincia di Foggia Dott. Carmine Stallone

 

 

All’Ill. mo Sig. Presidente del Parco Nazionale del Gargano Dott Giandiego Gatta

 

 

All’Ill. mo Sig. Sindaco del Comune di Lesina Dott. Giovanni Schiavone

 

                                                                                                                                                

Oggetto: Iniziativa dell’Associazione “I Custodi degli Antichi Sapori” in occasione di  Slow Fish a Genova e nella Riviera Ligure.

 

                                           Una prestigiosa delegazione di Ristoratori e Chef aderenti in rappresentanza dell’Associazione “I Custodi degli Antichi Sapori”, istituita per la salvaguardia e la promozione della cultura popolare e della tradizione della Laguna di Lesina e Marina , ha onorato la vigilia di Slow Fish offrendo una testimonianza enograstronomica della terra del Gargano di altissimo livello professionale e qualitativo.

Nelle sale di un esclusivo ristorante della città di Noli, in provincia di Savona, “I Custodi”, coordinati dal Presidente Giovanni Capuzziello , hanno servito ai Fiduciari dei Convivium Slow Food della provincia di Savona, accompagnati da più di cinquanta associati e alla presenza della responsabile nazionale dei Presidi, dott.ssa Linda Nano, e del sottoscritto, in qualità di Governatore della Liguria, il Menu tipico della Laguna di Lesina, ordinato sulle tematiche dell’anguilla e della bottarga di cefalo, accompagnate dalla degustazione del Bombino bianco Daunia I.G.T.–Sogno di Volpe, dell’ottima Cantina Ariano. I protagonisti della serata conviviale, lungamente applauditi, hanno aperto un solco di collaborazione tra la riviera ligure e la terra del Gargano i cui punti di dialogo e di operosità si fondano sulle secolari esperienze della pesca, della coltura dell’ulivo e della vite,  sulla tenace custodia delle memorie del proprio passato e delle radici storiche e tradizionali. L’Associazione “I Custodi degli Antichi Sapori”, oltre che tutelare e valorizzare i prodotti di Presidio, interpretano perfettamente lo spirito di Slow Food e rendono un prezioso contributo al perseguimento delle finalità socio-culturali dell’Istituzione. E’ sulla scorta di questi dati di fatto che mi permetto di segnalare all’attenzione delle SS.LL. l’indispensabile attività de “I Custodi” e di auspicare un significativo sostegno delle Autorità Regionali e Locali alla loro “missione”.

Con i più distinti ossequi.

  Noli, li 23 maggio 2007

Il Presidente Regionale Slow Food 

        Piero Arnaudo                                                                                                                                                                

LETTERA DEL PRESIDENTE REGIONALE SLOW FOODultima modifica: 2007-09-15T20:30:00+02:00da custodiantichis
Reposta per primo quest’articolo